fbpx

Chi paga cosa

Pubblicato da emma il

Pillole di bon ton

Oggi facciamo un piccolo passo indietro e vediamo con l’infografica “chi paga cosa” secondo il galateo.

Può capitare, ormai, che le coppie dei futuri sposi convivano già da tempo quando iniziano i preparativi e per quanto riguarda i costi delle nozze lo gestiscono da se; oppure ci sono le coppie le cui famiglie hanno piacere di partecipare alle spese. In tal caso, nella maggior parte dei casi, ci si mette d’accordo oppre si domanda “Come si dividono le spese?”.

Per quanto i futuri sposi vogliano pagarsi il matrimonio da soli, spesso i genitori hanno il piacere almeno di contribuire, ma potrebbe sempre nascere la domanda di quali spese spettino alla famiglia dello sposo o della sposa.

A questo punto come mettersi d’accordo? Un piccolo suggerimento, che potrebbe essere un punto di partenza, è vedere cosa suggerisce il galateo.

Il buon consiglio che generalemtne si da è di adottare il buonsenso.

Non si fanno passi più lunghi della gamba e per amore dei propri genitori e della futura relazione si cerca di compensare dove ci sono carenze, rispettando le possibilità di tutti quanti.

Certo che le informazioni che ho riportato di seguito non sono proprio incoraggianti perché la maggior parte delle spese spetta alla famiglia di lei…

In effetti lo sposo ha veramente delle spese quasi marginali.

Infografica “Chi paga cosa”

In base alle fonti da cui ho preso informazioni, si sottolinea che :

  • è facoltativo che la sposa, dopo aver ricevuto l’anello di fidanzamento, ricambi con un altro regalo. Se questo avviene in genere si ricambia con un orologio d’epoca generalmente di famiglia.
  • in riferimento all’ acquisto della casa, si specifica che il galateo differisce in base ai trattati a cui si fa riferimento. Alcuni indicano, appunto la casa a carico della sposa, altri a carico dello sposo.
  • In merito al corredo il galateo suggerisce che ogni pggetto sia in un numero minimo di sei pezzi o multipli.

Riepilogando, chi paga cosa?

E’ bene avere una linea guida e sapere come si deve agire nel caso sia necessario ma il buon senso alla fine è sempre ciò che porta equilibrio nelle situazioni!

Quindi mie care sposine, avete incontrato problemi a gestire le spese durante l’organizzazione del matrimonio?

Sarò lieta di leggere qualche vostro racconto.

Emma.

Fonti: Giorgia Fantin Borghi, Un matrimonio da sogno; Maison Galateo


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *