fbpx

Wedding cake

Pubblicato da emma il

Wedding cake

La torta degli sposi, torta nuziale, wedding cake, comunque la si voglia chiamare è diventata una protagonista nella scenografia dell’evento.

Durante i matrimoni, anche quando era bambina, uno dei momenti che più attendevo era l’arrivo della Wedding cake, all’epoca chiamata semplicemente “torta degli sposi”.

L ‘attendevo perchè, da golosona quale ero e sono, non vedevo l’ora di gustarla; crescendo, oltre al piacere di mangiarla, mi ha appassionato sempre più la scenografia, la decorazione e il momento in cui gli sposi tagliano la prima fetta guardandosi negli occhi.

La wedding cake rappresenta, dal mio punto di vista l’ appice del matrimonio. Lei e gli sposi formano una cornice bellissima e mi affascina sempre il rituale del taglio, del bacio e il brindisi.

Per quanto negli anni Ottanta la wedding cake fosse già di moda, qui in Sardegna si usava una torta nuziale più tradizionale formata da un’unica base di torta di mandorle rivestita di ghiaccia di zucchero. La magnificenza era rappresentata dai decori che formavano fiori e ricami a imitare pizzi preziosi. Tutta completamente bianca. Da noi, in Sardegna, le mandorle sono uno degli ingredienti fondamentali nei nostri squisiti dolci e abbiamo una tradizione antichissima.

Un po’ di storia

Le caratteristiche della moderna torta di matrimonio affondano le radici alla fine dell’ Ottocento nei Paesi anglosassoni dove la “primordiale” wedding cake veniva farcita con uva passa, ciliegie e mandorle e poi ricoperta di marzapane. Il candore della torta nuziale veniva associato sia ad un fattore simbolico, inquanto il bianco doveva rappresentare la purezza della sposa, sia “sociale” perché lo zucchero raffinato alla fine dell’ Ottocento era molto costoso quindi più era chiara la torta, maggiore era il benessere della famiglia di origine e anche la dote della sposa.

La regina Vittoria e le sue innovazioni

Il 10 febbraio del 1840, giorno in cui la regina Vittoria convolò a nozze con il principe Alberto di Sassonia, il rivestimento della sua bellissima torta nuziale prende il nome di quella che oggi conosciamo come “ghiaccia reale” o per meglio dire “royal icing”. Non solo, la regina Vittorai diede anche il via alla tradizione dell’abito bianco (ma questa è un’altra storia).

Foto presa dal JSTOR Daily

La torta nuziale della regina Vittoria entrò nella storia come la prima torta di design. Misurava quasi tre metri di diametro e pesava 140 chili. In cima aveva una decorazione carica di simbolismi perché rappresentava la figura della dea Britannia, della regina e del consorte, ai loro piedi un cane (simbolo di fedeltà) e due colombi (simbolo di amore coniugale). Arrichivano i decori un amorino che scriveva la data delle nozze, dei cupidi e dei mazzi di fiori legati nel nodo dell’amore da nastri decoravano il resto della torta.

Nasce la wedding cake

Possiamo dire che è sempre per opera della regina Vittoria che nasce nel 1882 la wedding cake come la conosciamo oggi, cioè composta da più piani. Venne offerta durante il matrimonio di suo figlio, il principe Leopoldo, e fu costruita usando dei pilastri di sostegno e solida ghiaccia per tenere la struttura in piedi.

Gli strati più alti della torta nuziale erano finti, ma a differenza di oggi che usiamo le basi di polistirolo, all’epoca veniva usata della carta robusta assemblata con lo zucchero sciolto e ricoperta di ghiaccia.

L’ era della torta a strati è ormai iniziata. Tradizionalmente la tortina più alta chiamata “christening cake” veniva conservata per essere distribuita durante la celebrazione del battesimo del primogenito. Ho letto che in Inghilterra lo si fa ancora.

Dobbiamo aspettare la metà del Novecento per vedere la moda della torta nuziale prendere piede anche in Italia ma dagli anni Cinquanta ci ha più abbandonato diventando un elemento scenografico, un momento importante, durante il quale vengono scattate foto che non possono mancare negli album degli sposi

Conosciamo le principali wedding cake

Se siete delle future spose sicuramente state cercando informazioni per organizzare vostro matrimonio.

Oggi la pasticceria ci offre tantissime scelte per le vostre torte.

Vi elenco le più famose delle ultime stagioni.

Naked Cake

La Naked cake (o torta nuda) è una torta che mostra i suoi strati. Generalmente solo decorata con dei fiori freschi e frutta, sui bordi mostra la crema come se fosse raschiata. Queste ultime stagioni è stata scelta perchè risulta più leggera e gradevole rispetto alla wedding cake tradizonale decorata con crema di burro e rivestita poi da pasta di zucchero. Offre in oltre un altro vantaggio, soprattutto per chi si sposa d’estate, che regge meglio le alte temperature. Particolarmente indicata per matrimoni in stile boho-chic e shabby-chic.

Wedding Dripcake

Sono sicura che anche la Dripcake l’ avete vista tantissime volte su Pinterest o Instagram. E’ la torta che “gocciola” cioccolato bianco o fondente o sciroppo sopra uno strato di panna ben compatto e liscio. E’ riuscita a conquistarsi un posto d’onore tra il cake design di tutta Europa. Alcune correnti di pensiero rimandano la sua orgine in Inghilterra, altre in Austrialia sostenendo che prenda ispirazione dal movimento pittorico di Jackson Pollock, uno dei maggiori rappresentanti dell’espressionismo astratto o action painting e soprattutto dalla sua tecnica di pittura, chiamata appunto “drip painting”, un modo di dipingere in cui il colore viene fatto sgocciolare (drip in inglese) sulle tele.

La sua decorazione lascia spazio alla fantasia e alla creativià anche se per quanto concerne gli eventi matrimoniali trionfano decorazioni a base di fiori o frutta.

Torta foto creata da KamranAydinov – it.freepik.com

Watercolor wedding cake

La Watercolor Cake io la definisco una torta raffinata soprattutto nella variante dipinta. E’ una torta che può raccontare la vostra storia, un vostro augurio, il vostro amore. E’ una torta con cui potete trasmettere un’emozione. Ne abbiamo due varianti.

La prima variante è composta da diversi piani, con fondo bianco e ciò che volete far rappresentare sarà dipinta a mano.

Foto di weddingforward

La seconda variante è una torta ombrè, partendo da un colore preferito questo verrà sfumato dal basso verso l’alto.

Foto di weddingforward

Balckboard cake

L’ ultima tipologia di wedding cake che andiamo a vedere è la Balckboard cake, ossia la torta lavagna. Una torta a piani completamente rivestita di pasta di zucchero nera sulla quale è possibile disegnare, anche questa torta è fantastica per trasmettere un messaggio.

Foto di weddingforward

Vi sono piaciute queste torte?

Ovviamente vi ho mostrato solo un’idea delle tipologie che nelle ultime stagioni sono andate maggiormente di moda. Tenete presente che la fantasia non ha limiti per cui un bravo pasticcere saprà creare delle varinti che soddisferanno i vostri gusti.

Nell’articolo “Intervista alla Cake designer” cercherò di piegarvi qualche dettaglio e curiosità in più.

Piccoli consigli

Avete visto che sono delle strutture particolari, ovviamente anche con pochi invitati sarà possiblie realizzare una torta a piani ma un punto fondamentale è affidatevi a dei professionisti

Anche la torta incide con una discreta percentuale sul vostro budget quindi affidatevi a dei pasticceri che abbiano esperienza e vi potranno garantire non solo un alto livello estetico ma soprattutto un ottima qualità dei prodotti.

Concordate sempre una prova di assaggio. Anche tra i gusti di pan di spagna e le farciture ci possono essere tante varianti e combinazioni ed è giusto che il pasticcere vi dia, in base ai vostri suggerimenti, alcuni campioni da gustare.

Ricordate che la torta deve rispettare lo stile del vostro matrimonio.

Anche la torta segue una stagionalità; sicuramente d’estate saranno preferiti i gusti più freschi rispetto a quelli più decisi come il cioccolato che vi verrano suggeriti per l’inverno.

Concordate con chi vi organizza l’animazione del matrimonio una colonna sonora dedicata al taglio della torta.

La vostra wedding planner saprà rendere veramente speciale anche il momento del taglio della torta.

Un po’ di Bon ton

Ricordate che la prima fetta della torta si taglia insieme. La sposa posa la mano sopra quello dello sposo che tiene il coltello.

Per gli ospiti: Sapete perché viene è considerato scortese congedarsi dagli sposi prima del taglio della torta? Perché secondo la tradizione la sposa deve offrire al marito la prima fetta di torta. Con questo gesto sancisce ufficialmente che da quel momento lei è la padrona di casa della nuova famiglia creata. L’importanza di questo momento merita di essere condiviso con tutti gli invitati.

Dopo la prima fetta di torta al marito si segue un ordine ben preciso che è:

  • La seconda fetta di torta alla suocera.
  • La terza alla madre della sposa.
  • La quarta al padre dello sposo.
  • La quinta fetta di torta al papà.

Gli ospiti non dovrebbero mai rifiutare la torta ma assaggiarne sempre almeno un piccolo pezzo perché è simbolo di buon augurio per gli sposi.

Solo dopo la torta si serve il caffè e poi ci si può congedare.

Vi ho scritto tantissime informazioni, sono state utili? Spero di si.

A presto,

Emma

Fonti: Alimentipedia, Boscogrande, Scuola Tessieri, Atelier pantheon, Andrea Marchetti eventi.

Se ne hai piacere, fammi sapere che wedding cake sceglierai o hai già scelto.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *